VENERDÌ 28 FEBBRAIO 2020 10:55
 

Musica

Al via Danza, Musica, Live ed altro

LA TERZA STAGIONE DEL TEATRO RISTORI DI VERONA

(nella foto, Wiener Staatsballett, 2014, Vaslav)

Danza.

       Il Ristori prosegue  sulla via tracciata nelle prime due Stagioni, offrendo al suo Pubblico i lavori dei grandi coreografi di oggi e del Novecento, interpretati dalle migliori Compagnie. Si sono visti infatti lavori di Balanchine, Forsythe, Kylián, Neumeier, Preljocaj, Robbins, Shechter, fra gli altri. La Stagione 2013-14 si apre il 19-20 ottobre con  il ritorno a Verona dopo undici anni del Béjart Ballet, uniche date italiane della celebre Compagnia, sempre in tournée (dopo Verona sarà al Festival Internazionale  di Shangai). Ecco la possibilità di vedere quattro lavori di uno fra i grandi Maestri della danza dell’ultimo cinquantennio, Maurice Béjart: Le Manteau (prima italiana), Liebe und Tod (prima italiana), Hommage à Nino Rota, Brel et Barbara. Sempre guidato dalla bussola dei coreografi, il Ristori presenta il 6-7 febbraio l’incontro di due talenti speciali come il coreografo  William Forsythe e il compositore Luciano  Berio, workwithinwork; cui segue la divertente  Rossini Cards, di Bigonzetti, su musica di Rossini. Il 21-22 marzo una recente coreografia delle nuova stella inglese, Liam Scarlett, e una di Russell Maliphant, una sicurezza del contemporaneo british, interpretate dai BalletBoyz,  nominati  Associate Company della ‘centrale’ della danza a Londra, il Sadler’s Wells Theatre. Dopo il grande successo della scorsa Stagione ritorna il 29-30 maggio  una delle grandi Compagnie europee, il  Wiener Staatsballett,  con una ‘sequenza’ d’eccezione, composta da autori come Balanchine, van Manen, Neumeier, Nureyev, Robbins.

(nella foto centrale BBL Bejart, credits Francois Paolini)

 

Musica.

L’offerta musicale del Ristori si caratterizza sempre per presentare ‘progetti speciali’, innovativi, possibilmente pensati ad hoc.  Se nella prima Stagione sono stati  il progetto mozartiano di Brunello e quello brasiliano di Bollani; se nella seconda Stagione è stato il Flauto magico  di Mozart nella lettura di un grandissimo come Peter Brook; nella terza  è l’avvio del Verona Jazz Winter Festival, in collaborazione con il Comune.  Il celebre Verona Jazz Festival, che nei decenni nella stagione estiva ha accolto nei magnifici teatri all’aperto di Verona le grandi star  del jazz mondiale,  si presenta adesso nelle sale teatrali, nella stagione invernale: il Ristori, dall’acustica ormai ben conosciuta, e il Teatro Camploy. Il Ristori presenterà i grandi nomi internazionali: Richard Galliano, Brad Mehldau, e la giovane rising star americana Cécile McLorin Salvant. Il Camploy darà voce ai giovani talenti italiani, e sono Enrico Zanisi, Giovanni Guidi, al veronese Mauro Ottolini. L’apertura della parte musicale del cartellone del Ristori è affidata a due interpreti come Mario Brunello e Marco Paolini , che parleranno di Verdi, facendoci riscoprire quanto Verdi sia componente molto attuale dell’identità italiana. La chiusura della parte musicale è affidata al ventiseienne direttore veronese Andrea Battistoni che, con il B-Side Trio ci dirà che la ‘classica’  Non è musica per vecchi. Una serata a sorpresa, che conclude il ciclo di quattro incontri che il gruppo terrà per le scuole, alla mattina.

Live.

Il Pubblico del Ristori entra nei grandi Teatri delle capitali del mondo, assistendo ai migliori spettacoli e concerti, dall’opera alla danza, dalla classica alla pop. Collegamenti con il Teatro alla Scala (l’inaugurazione con Traviata),  la Metropolitan Opera di New York, , con l’Orchestra Filarmonica di Berlino,  la

Royal Opera e  il Royal Ballet di Londra, con il  Balletto del Bolshoi di Mosca. Ma non c’è solo l’opera: tre spettacoli  di grande prosa dal National Theatre di Londra, sottotitolati in italiano.

Dialoghi della Fondazione Cariverona.

I Dialoghi della Fondazione Cariverona proseguono affrontando i temi della Scienza. Il coordinatore è l'avvocato Fausto Sinagra, Direttore Generale della Fondazione Cariverona. Collaborando con l’Accademia di Agricoltura Scienze e Lettere di Verona il Ristori presenta tre incontri del noto ciclo di conferenze che l’Accademia organizza annualmente, I Giovedì della Scienza. Quest’anno il tema è La terra, l’uomo e la Terra. L’agricoltura del terzo millennio, tra necessità e sostenibilità.

Formazione

Il Teatro Ristori, promuovendo gli obiettivi della Fondazione Cariverona, ha fin dalla sua prima Stagione avviato l’attività di formazione delle giovani generazioni. In questa Stagione  ecco il progetto  per le scuole superiori con il direttore Battistoni, più sopra citato; Agorà, per le scuole primarie, in collaborazione con l’Assessorato alla Famiglia del Comune, guidato da Elisabetta Garilli, di Disegnare Musica Ensemble; Generazione teatro, laboratorio di prosa, guidato da Alessandro Anderloni.

_________________________________________________

Collaborazioni. Il Teatro Ristori e la Fondazione Arena di Verona rinnovano anche per la Stagione  2013-2014 la collaborazione. La Fondazione Arena presenta un ciclo di quattro concerti sinfonici dedicati al periodo del “classicismo viennese” (Haydn, Mozart, Beethoven);  poi un programma lisztiano e il balletto Schiaccianoci à la carte.

Il Ristori prosegue la collaborazione con gli Amici della Musica di Verona, una fra le importanti associazioni concertistiche, dalla lunga storia ricca di  successi.

Dal 12  al 16  marzo il Ristori  accoglierà per la terza volta numerosi appuntamenti della VI edizione di Infinitamente, il Festival di Scienze e Arti  ideato dall' Università  di Verona e realizzato in partnership con il Comune di Verona e il Consorzio Verona Tuttintorno.

 

Rinnovo Abbonamenti : dal 27 settembre  al 3 ottobre, in Teatro, Via Ristori 7, tel. 045 693.0001; al  Box Office, via Pallone 12/a - tel. 045 801.1154;  al call center 848 002 008. Nuovi Abbonamenti: dal 4 ottobre, sempre in Teatro, al Box Office, al call center. Biglietti: dal 16 ottobre. Oltre quanto sopra, anche online www.teatroristori.org, alla Biglietteria dell’Arena, via dietro Anfiteatro 6/b - tel. 045 8005151 e in numerosi altri punti vendita, incluse le filiali Unicredit. L’elenco completo in www.teatroristori.org 

Pubblicato in data 28/09/2013