VENERDÌ 28 FEBBRAIO 2020 08:42
 

Musica

Don Carlo apre il Maggio Musicale Fiorentino

da giovedì 2 maggio

Teatro Comunale

Giovedì 2 maggio 2013, ore 19.00   (Serata inaugurale del Festival)

Domenica 5 maggio, ore 15.30

Mercoledì 8 maggio, ore 19.00

Domenica 12 maggio, ore 15.30

 

 

Nell’anno in cui si ricordano i 200 anni dalla nascita di Giuseppe Verdi (1813-1901), il Festival del Maggio Musicale Fiorentino, che, insieme al Coro, festeggia gli 80 anni dalla fondazione (1933 - 2013), inaugura con uno dei capolavori più imponenti, a livello drammaturgico, del compositore di Busseto, un grand opéra, di matrice francese: Don Carlo, in forma di concerto, al Teatro Comunale da giovedì 2 maggio a domenica 12 maggio, per 4 recite.

Ispirato alla tragedia storica Don Carlos, Infant von Spanien, che Friedrich Schiller (1759-1805) pubblicò nel 1787, racconta le vicende, ambientate nella Spagna della Grande Inquisizione, diventate in Italia di grande attualità dopo il Filippo di Vittorio Alfieri (del 1775).

(nella foto, Massimo Giordano interpreta Don Carlo)

L’opera di Verdi, ambientata all’epoca di Filippo II (1527-1598), erede di Carlo V, e del figlio Don Carlo, Principe delle Asturie (1545 - 1568), narra gli ultimi mesi di vita dell’Infante di Spagna (1567 – 1568) e presenta, come episodio chiave, la congiura nei confronti del padre per acquisire il potere delle Fiandre. Le intricate vicende storiche, che coinvolgono la Spagna, parte dei territori del Sacro Romano Impero, le Fiandre, la Francia, per la presenza di Elisabetta di Valois, figlia del Re di Francia Enrico II e Caterina de’ Medici, si intrecciano con i percorsi sentimentali dei protagonisti: l’amore, quasi incestuoso, di Carlo per Elisabetta, sposa del padre Filippo II, l’amore della Principessa di Eboli per Carlo, l’amicizia di Rodrigo, Marchese di Posa, per Carlo, e la sua fedeltà a Filippo II.

(nella foto, Ekaterina Gubanova interpreta La Principessa Eboli)

Si tratta di un’opera dove i valori della lealtà, del coraggio, dell’amore e dell’amicizia si stagliano nitidamente nell’impetuosa partitura verdiana, insieme agli spaccati, estremamente dettagliati, della severità, del tradimento, del rimorso, dell’inquisizione, che doveva difendere l’ortodossia cattolica dall’avanzata dei Turchi Ottomani e degli eretici protestanti (il protestantesimo ed il calvinismo si stavano affermando in tutta Europa e nelle Fiandre soprattutto).

 

L’opera di Verdi subì dal 1867 al 1884 diverse revisioni e adattamenti:

Prima rappresentazione:

Parigi, Opéra, 11 marzo 1867 (cinque atti, in francese)

Prime rappresentazioni in Italia:

Bologna, Teatro Comunale, 7 ottobre 1867 (cinque atti, in italiano)

Milano, Teatro alla Scala, 10 gennaio 1884 (quattro atti)

Prime rappresentazioni a Firenze:

Teatro Pagliano, 22 aprile 1869 (cinque atti, in italiano)

Politeama Fiorentino [Teatro Comunale], maggio 1914 (quattro atti)

 

Ricordiamo la guida all’ascolto

Piccolo Teatro

Domenica 12 maggio 2013, ore 14.45

Marialuisa Pepi presenta l'opera

Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili

(con il sostegno degli Amici del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino)

 

La guida all’ascolto rientra nelle iniziative European Opera Days (EOD), un progetto che da sei anni coinvolge, in due giornate, più di 80 Teatri d’opera, europei e non, da Lisbona a Mosca, fino a raggiungere il Sudafrica: l’11 e 12 maggio 2013 si celebra l’opera lirica, il melodramma, come forma d’arte capace di superare le barriere linguistiche e nazionali attraverso il linguaggio universale della musica.

Il Festival del Maggio Musicale Fiorentino continuerà a ricordare Giuseppe Verdi con la Messa di Requiem, diretta da Zubin Mehta, giovedì 16 maggio 2013, alle ore 20.30, al Teatro Comunale, ed ancora con il Macbeth nell’edizione del 1847, diretto da James Conlon in un nuovo allestimento di Graham Vick, al Teatro della Pergola da lunedì 17 giugno a martedì 25 giugno, per 6 recite.

 

Don Carlo di Giuseppe Verdi

Opera in cinque atti di François-Joseph Méry e Camille du Locle da Friedrich Schiller

Traduzione italiana di Achille de Lauzières e Angelo Zanardini

Musica di Giuseppe Verdi

Edizione: Edwin F. Kalmus & Co., Inc., Boca Raton, Florida

 

Direttore ZubinMehta

Maestro del Coro Lorenzo Fratini

Orchestra e Coro del Maggio Musicale Fiorentino  

Filippo II Dmitry Beloselskiy; Don Carlo Massimo Giordano; Rodrigo Gabriele Viviani; Il Grande Inquisitore Paata Burchuladze; Un frate Alexander Tsymbalyuk; Elisabetta Kristin Lewis; La Principessa Eboli Ekaterina Gubanova; Tebaldo Laura Giordano; Il Conte di Lerma / Un Araldo Reale Saverio Fiore; Voce dal cielo Ekaterina Sadovnikova; Deputati fiamminghi Andrea Vincenzo Bonsignore, Gianluca Margheri, Italo Proferisce, Alessandro Calamai, Davide Ruberti, Marco Bussi.   

In forma di concerto - Sopratitoli, a cura di Prescott Studio, Firenze   

WWW.MAGGIOFIORENTINO.COM Continuate a seguirci sui nostri social network!

 

Comprare online, conviene! Si risparmia, infatti, il 10% della prevendita.

Info e Prenotazioni: 055 2779350, dal martedì al venerdì 10.00-16.30; sabato 9.00-13.00;

Il call center è attivo dal martedì al venerdì 10.00-13.00 e dalle 14.00 alle 17.00.

Biglietteria Teatro Comunale, Corso Italia 16 - Firenze - fax: +39 055 287222.

www.maggiofiorentino.com; biglietteria@maggiofiorentino.com

 

Pubblicato in data 28/04/2013