MERCOLEDÌ 22 SETTEMBRE 2021 17:36
 

Musica

L'ARENA DI VERONA SEMPRE PIÙ HI-TECH - L'AIDA IN 3D

Cosetta Lagani "L'Aida in 3D è un nuovo primato mondiale per Sky3D" - Piero Maranghi "Collegati 16 Paesi in tutto il mondo"

(nella foto Ennevi, l'étoile Myrna Kamara)

 

 


La pagina Facebook dell’Arena di Verona registra oltre 82.700 fan che hanno cliccato mi piace, confermando il primato in Italia tra le Fondazioni lirico-sinfoniche e le maggiori realtà concertistiche, e il terzo posto a livello internazionale sul social network più frequentato della rete. Sul canale YouTube dedicato all’Arena, che conta quasi 260.000 visualizzazioni per 27 video e 174 iscritti, è possibile vedere i video ufficiali del Festival, ma anche flash mob e live performances, fare incursioni nel backstage e tra il pubblico con lo User-Generated Content, per essere davvero protagonisti e respirare l’aria del teatro lirico più grande del mondo. I video più cliccati, con quasi 60.000 visualizzazioni ciascuno, sono il monumentale Trionfo di Aida, colossal areniano per eccellenza, e l’aria del Toreador di Carmen, l’opera più rappresentata nel mondo. Per il 2012 la Fondazione amplia la propria community social, aumentando la sinergia tra i networks già consolidati e affacciandosi alle nuove potenzialità comunicative di canali quali Pinterest e Foursquare. Pinterest è una bacheca virtuale di immagini e video dall’impatto altamente emozionale, luogo ideale per trasmettere la bellezza degli spettacoli areniani, mentre Foursquare consente di avere una branded page ufficiale dell’Arena di Verona, che guida lo spettatore-visitatore alla scoperta dell’Arena e delle zone circostanti. Grazie al supporto tecnico di UniCredit, per il 90° Festival lirico è disponibile l’applicazione tutta dedicata all’Arena di Verona. Scaricabile gratuitamente da Google Play per piattaforma Android e da iTunes Store per il mondo Apple iOS, la App dell’Arena di Verona permette di avere sempre con sé, sul proprio smartphone o tablet, il programma del Festival ed acquistare direttamente i biglietti per lo spettacolo prescelto. A scelta tra italiano, inglese e tedesco, si può navigare per data o per titolo attraverso le 50 serate areniane, trovare velocemente il settore prescelto e prenotare in tempo reale il proprio posto all’opera. Grazie a UniCredit, si rinnova anche il servizio di e-ticketing: gli spettatori che hanno effettuato la prenotazione on-line, grazie all’introduzione di lettori ottici di barcode, potranno accedere direttamente agli ingressi dell’Arena con la stampa del proprio acquisto online, senza dover passare in biglietteria.

L’Aida in 3D 

(nella foto ennevi, il soprano Hui HE)

Quest’anno c’è un altro fenomeno all’avanguardia che scuote il 90° Festival Lirico: la prima di Aida del 23  giugno ripresa in diretta su Sky 3D (canale 150) e Classica (canale 728). Si tratta di una collaborazione che Fondazione Arena ha messo a punto tra Sky3D e Classica. Non solo, l’evento va in onda su Primafila, il servizio pay per view di Sky. Non solo, l’Aida in 3D farà tappa anche al cinema, grazie ad una partnership tra Sky 3D e The Space, che lo offrirà in diretta in 36 sale cinematografiche del circuito The Space in tutta Italia.  

Abbiamo chiesto a Cosetta Lagani, direttore di Sky3D, qualche ragguaglio su questo tipo di ripresa:

 “Sky metterà in campo ben 10 punti di ripresa e raffinati mezzi tecnici per un impegno che coinvolge oltre 40 unità lavorative”.

E Sky3D che tipologia di trasmissioni manda in onda?

 “E’ una televisione generalista, trasmette grandi eventi live sportivi e musicali, i film più attesi, documentari prodotti da brand famosi come Fox, National Geographic History ed AXN, produzioni originali. All’inizio del 2012 il canale ha realizzato la diretta in 3D della finale di X Facotr.”  

Che cosa vi aspettate da questo evento a Verona e dopo?

“L’Aida in 3D è un nuovo primato mondiale per Sky3D. Dopo abbiamo un nuovo attesissimo appuntamento, quello dei Giochi Olimpici di Londra. Per la prima volta saranno trasmessi in 3D con una copertura di tutti i 16 giorni di gara e 250 ore di programmazione.”

A Piero Maranghi, direttore di Classica, chiediamo, nell’intervallo fra un atto e l’altro, se è la prima volta di riprese all’aperto?

“Abbiamo già trasmesso dall’aperto. E’ la prima volta che Classica riprende in 3D, finora le riprese sono state fatte in 2D”.

Classica fa parte di un network internazionale?

“Siamo presenti anche in Germania, Spagna e Giappone”

Siamo alla fine del secondo tempo, è soddisfatto di come sta andando?  “Molto soddisfatto, sono appena stato in regia e ho visto delle riprese accuratissime, aiutati anche da una serata splendida, da un esauritissimo, e da un cast di grandi prestazioni”. “Mandiamo in onda in 16 paesi – continua Maranghi – e li enumera tutti con appassionata lucidità imprenditoriale.”

Considerando la sua vasta attività, che progetti ha nel futuro di Skir Classica? “Dovremo dedicare i nostri sforzi a quattro anniversari del 2013. A Milano: Verdi, Wagner e i 30 anni della Filarmonica della Scala, a Verona il centenario dell’Arena”.

Sarà incoraggiante per Verona poter contare sull’eccellenza televisiva ed editoriale.

roberto tirapelle

(si ringrazia l’Ufficio Stampa della Fondazione Arena) 

Pubblicato in data 24/06/2012