VENERDÌ 7 AGOSTO 2020 20:45
 

Istituzioni

MILANO - Fondazione Prada presenta "ATTRAVERSO I MURI DI BRUMA"

Progetto di Danza di Billy Cowie

DAL 28 AL 30 SETTEMBRE 2016

 

Fondazione Prada presenta “Attraverso i muri di bruma”, un progetto coreografico concepito da Billy Cowie   per gli spazi della sede di Milano. Sviluppato in collaborazione con la Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi di Milano diretta da Giampiero Solari, “Attraverso i muri di bruma” coinvolge undici danzatori neo-diplomati del Corso di Teatrodanza, diretto da Marinella Guatterini, advisor del progetto. Le performance aperte al pubblico si svolgeranno da mercoledì 28 a venerdì 30 settembre 2016, dalle 20.30 alle 22.30. L’ingresso è libero, su prenotazione. L’anteprima stampa si terrà lunedì 26 settembre, dalle ore 10 alle 12.

“Attraverso i muri di bruma” è il secondo evento di arti performative proposto dalla Fondazione Prada dopo “Atlante del gesto” del coreografo Virgilio Sieni, nell’intento di espandere il proprio programma culturale e di approfondire altri strumenti di conoscenza e ricerca oltre le arti visive. Questo progetto rappresenta, inoltre, un’importante opportunità di collaborazione con un gruppo di giovani danzatori e una realtà educativa come la Scuola di Teatro Paolo Grassi impegnata, dal 1986, con il Corso di Teatrodanza nella formazione e nel perfezionamento di coreografi, performer e danzatori contemporanei.

 

Billy Cowie, coreografo, musicista, scrittore e artista visivo di origini scozzesi, celebre in tutto il mondo per le sue performance stereoscopiche e le sue installazioni video, ha ideato per gli spazi della Fondazione Prada a Milano un lavoro site-specific che include musiche, proiezioni video e coreografie dal vivo. A questo proposito Cowie osserva: “come ho scritto nel mio libro Anarchic Dance (2006), ‘la convenzione dello spazio buio del palcoscenico non è avvertita come piatta solo in termini visivi, ma anche in termini fisici. Una risposta quasi scontata all’onnipresente black box è un lavoro di danza site-specific in cui il coreografo può usare la dimensione verticale - scale, terrazze, salite - e dove una ricchezza di contesti visualmente interessanti può contraddistinguere il suo progetto’. Avrei potuto scrivere queste righe a proposito del lavoro ideato per gli ambienti sorprendenti della Fondazione Prada, caratterizzati da una pluralità di spazi e pattern visivi”.

Seguendo questo processo gli spettatori del lavoro di Cowie, “al posto di essere degli ostaggi passivi, diventano degli esploratori alla ricerca del migliore punto di vista, in perenne movimento con i danzatori, liberi di andarsene quando sono stanchio di ritornare quando lo desiderano, di essere accompagnati dai propri amici, di conversare con loro”.

 

Il titolo del progetto - “Attraverso i muri di bruma” - deriva dalla poesia Sei es So composta dall’artista e scrittrice tedesca Silke Mansholt, autrice con Cowie dei testi del nuovo lavoro che utilizza anche dei brani di Federico García Lorca, nonché scenografa dello spettacolo. Il titolo allude però anche alla dimensione crepuscolare che caratterizza la danza in 3D, una tecnologia artigianale che Cowie ha sviluppato a partire dal 2002 ottenendo dei risultati sofisticati e poetici.

Nella prima parte di “Attraverso i muri di bruma” si svolgeranno contemporaneamente sette eventi: Noche de Quatro Lunas (un duo negli spazi esterni tra il Cinema e la Cisterna tra un danzatore e un albero, su un componimento di García Lorca), Retrospettiva (una presentazione all’interno del Cinema di alcuni film in 3D di Cowie come Art of Movement, Jenseits, Tango de Soledad, t’es pas la seule e Under Flat Sky ), Casa di Nebbia 1 (una proiezione 3D sulla parete esterna della galleria Sud), Danza di Paura (un duo che si terrà in una terrazza della Haunted House), BEH! (una coreografia per quattro danzatori al piano terra della Biblioteca su un testo che esplora le sottigliezze della lingua italiana), Herz (una performance sulla terrazza della galleria Nord, accompagnata dal brano omonimo), Casa di Nebbia 2 (la stessa coreografia di Casa di Nebbia 1 , ma realizzata dal vivo all’interno della galleria Nord).

La seconda parte di “Attraverso i muri di bruma” si terrà, invece, nella corte interna tra il Cinema e il Podium. Il pubblico sarà invitato a riunirsi in questo spazio per assistere a un evento finale dove gli undici danzatori realizzeranno una performance di fronte alla parete specchiante del Cinema. Alcuni ensemble sui brani musicali di Silke Mansholt, interpretati da Rowan Godel, saranno intervallati da assoli accompagnati dai componimenti di Mansholt cantati in italiano.

L’ingresso a “Attraverso i muri di bruma” è gratuito previa prenotazione telefonica al

numero: +39 02 56 66 26 13. La linea è attiva dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 18. È

possibile prenotare fino a un massimo di 4 biglietti per persona. I relativi titoli di

ingresso possono essere ritirati la sera dello spettacolo dalle 20 alle 20.30 all’entrata

della sede. La prenotazione non comporta l’assegnazione di un posto a sedere. Gli

spettatori sono invitati a muoversi liberamente all’interno degli spazi per l’intera

durata delle performance.

Fondazione Prada, Milano

Largo Isarco 2

20139 Milano

T +39 02 56 66 26 13

visit.milano@fondazioneprada.org

fondazioneprada.org

 

 

“Attraverso i muri di bruma” – crediti

Un progetto di Billy Cowie presentato dalla Fondazione Prada, in collaborazione con

la Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi, diretta da Giampiero Solari

Musica e coreografia: Billy Cowie

Advisor: Marinella Guatterini

Testi: Silke Mansholt, Billy Cowie, Federico García Lorca

Traduzioni delle poesie: Sabrina Fraternali

Danzatori: Chiara Aru, Sebastiano Geronimo, Giacomo Goina, Luciano Ariel Lanza,

Erica Meucci, Flora Orciari, Daniele Podda, Luana Rossin, Francesca Siracusa,

Loredana Tarnovschi, Cecilia Maria Tragni (Corso di Teatrodanza della Civica

Scuola Paolo Grassi- Post/Diploma)

Cantanti: Rowan Godel, Daphne Scott-Sawyer

Scenografie: Silke Mansholt

Costumi e attrezzature sceniche: Enza Bianchini, Nunzia Lazzaro, Roberto Manzotti

Assistente alle prove: Loredana Tarnovschi

Assistente tecnico: Gabriele Gerets Albanese

Produzione: Fondazione PradaBilly Cowie –

 

 

note biografiche

Billy Cowie, uno dei più importanti coreografi inglesi, ha realizzato più di venti

coreografie con la sua compagnia Divas Dance Theatre, presentate negli anni ’90

nell’Europa del Nord e numerose commissioni per altre compagnie inglesi tra le quali

Mantis, Transitions, High Spin, Intoto ed Extemporary Dance Theatre.

I suoi film di danza includono Motion Control e Beethoven in Love (entrambi per

BBC2) ; Break e Tango Brasileiro (entrambi realizzati per Channel 4). Un libro dal

titolo Anarchic Dance su questo lavoro che include un DVD della durata di tre ore è

stato pubblicato nel 2006 da Routledge. Il suo primo romanzo Passenger ,

edito da Old Street, è stato tradotto in italiano e francese con i titoli Due in Uno e L’incluse.

Più recentemente le sue coreografie in 3D sono state presentate in 33 paesi. Alcune

retrospettive del suo lavoro sono state proposte in centri internazionali come San

Paolo, Kyoto, New York, Bucarest e San Pietroburgo. In Italia i suoi lavori sono stati

presentati dal 2010 al festival Teatro a Corte a Torino. Tra i vari riconoscimenti

internazionali ottenuti da Cowie figurano il Jury Prize al FCDIDL 2013 (Festival

Culturel International de la Danse Contemporaine), il Czech Crystal Golden Prague

Award e il Delegates Prize al IMZ (International Dance Screen Festival 2007) all’Aia.

Il suo progetto Art of Movement (commissionato dal Kyoto Experiment Festival in

Giappone) combina proiezione 3D a performance dal vivo che hanno coinvolto più

di 60 danzatori in 12 paesi.

Nel 2014 il Museum of Art di Kochi in Giappone l’ha incaricato di realizzare Under

Flat Sky , mentre Tangos Cubanos è stato commissionato da Danza Contemporanea

de Cuba e presentato alla Havana a febbraio 2015. Il suo lavoro più recente

Shakespeare Needs You commissionato dal Festival Bo:m ha esordito nel 2016 a

Seul in Corea. Billy Cowie aprirà il 17 ottobre 2016 a Milano la seconda edizione del

Festival di Teatrodanza “Morsi” della Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi.

www.billycowie.com

Pubblicato in data 21/09/2016