LUNEDÌ 22 LUGLIO 2019 18:13
 

Istituzioni

X^ Edizione Premio Carpanea nella "Notte di Pentecoste"

con il patrocinio di Regione Veneto, Provincia e Camera di Commercio di Verona, e Comitato UNPLI Veneto

Anche quest'anno – sponsor ufficiale “Provincia in Festival” e con il determinante contributo di Merlara Consorzio Tutela Vini D.O.C. e di Cerea Banca - il riproporsi della “Notte di Pentecoste” (11-12 Giugno) nel sapiente coniugare folklore e memoria storica del territorio che abbraccia le Valli di Carpanea adiacenti a Casaleone, ha rievocato ad un folto pubblico di invitati l’antica leggenda del suono delle campane ed il lamento d’amore della sfortunata principessa lungo Paludi e Isole del fiume Tartaro. Nel ricco calendario di manifestazioni della locale Pro Loco, un particolare valore aggiunto va riconosciuto al fattivo coordinamento di Enrica Claudia De Fanti e della sua équipe organizzativa nel trasmettere il filo conduttore al serrato articolarsi della inaugurale serata di gala al Premio, svoltasi nella magnifica cornice rurale di Villa Sogno, in località Ravagnana. Così, complici il grato tepore della notte, la luna maestosa e il suggestivo chiarore delle fiaccole, ne è scaturita una scena idilliaca fuori del tempo, scandita da momenti ufficiali veri e propri – dedicati alle premiazioni, con gli interventi delle autorità preposte - ed intermezzi musicali, coreografici e in prosa, tutti di grande spessore. Va dunque un cenno di merito, anzitutto a Stellina Cirincione, presidente dell'associazione culturale onlus MAGICARGILLA e versatile autrice delle bellissime sculture destinate ai premiandi di quest'edizione; al Blue Velvet Jazz Group (ritmi rivisitati che annoverano sempre più cultori) e alla magia di danze di eco millenarie proposta dalle giovanissime allieve (Gruppo Danza Antica, Sezione di archeologia sperimentale, Villadose - RO): accurata regia, movenze sapienti, aggraziatissime, magnifici costumi, per ciascun quadro tematico. Fino alla suggestiva finale con la rievocazione del pianto di mezzanotte...

Dopo l'aperitivo, la Presidente di Pro Loco Carpanea, Marica Faben, ha nuovamente introdotta, salutata da Enrica Claudia De Fanti, la finalità del Premio Carpanea: un pubblico tributo, ormai di assunto nazionale, giunto al suo decimo appuntamento, e rivolto a quelle personalità ed associazioni operanti nel campo della cultura, del sociale, dell'imprenditoria e dello sport, che si siano distinte per merito, nel corso del 2010, contribuendo a rendere vincente l'immagine di tutta la terra veneta. Con un più ampio raggio d'azione, il Premio e l'attività della Pro Loco Carpanea intendono continuare a porre in risalto la ricchezza ed il valore del comprensorio casaleonese, la creatività dei suoi abitanti già riconosciuta in ambito internazionale ma, soprattutto, a diffondere conoscenza e far amare e preservare quelle sedi connaturate per prestigio storico-architettonico e, dunque, portavoce dell’identità culturale e comunitaria della nostra provincia. Una tesi ripresa, con l'auspicio di una joint-venture associativa, da Ilaria Reggiani, assessore alla Cultura del Comune di Ostiglia. Terra, non dimentichiamolo, un tempo naturale appendice cartografica del veronese. 

 

(un momento della conferenza stampa)

Nella rosa dei premiati, prima la Cultura. Insignito dall'Assessore alla Cultura della Provincia di Verona Marco Ambrosini, il professor Paolo Golinelli, docente presso il nostro Ateneo, che ha illustrato con immagini il suo lungo iter di ricerche e approfondimento relato a Matilde di Canossa, la celebre Canonichessa già ricordata da Dante. Segue l'ambito del Sociale, con il ricoscimento alla Associazione Volontari della Croce Rossa Italiana, delegazione di Cerea, nella persona del suo presidente Fabio Ferrari, conferito dall.On. Giovanna Negro, della Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati e Sindaco di Arcole. E' la volta dell'imprenditoria: Graziella Basevi Tabacchi, Presidente Commissione delle Imprenditrici della Camera di Commercio di Verona, premia Albina Meneghello, origine vicentina e felicemente insediata a Casaleone, la cui grande professionalità di alto artigianato, perfezionata in ben 30 anni di gestione aziendale ed ora coadiuvata dalla figlia, si esplica in due brand. Nel prezioso capo spalla - “Lisa Pellicceria” - e nell'abbigliamento ed accessori – “Lisa By Lisa”. Davvero, haute -couture per la ricerca di finissimi tessuti e magnifiche applicazioni...Al riconoscimento per lo Sport, cui era stata preposta l'Assessore alla Cultura del Comune di Ostiglia, Ilaria Reggiani, non ha potuto presenziare la campionessa Olimpionica Francesca Porcellato, trevigiana. Raggiunta per telefono, Francesca ha trasmesso ad un pubblico attento e partecipe la sua testimonianza, toccante, entusiasta e colma di gioia di vivere. Uno spunto di riflessione che non andrà dimenticato!

Dulcis in fundo, sempre giunge dal grande portico la musica e, sotto le volte ogivali della grande sala, apre la lotteria con ricchissimi premi generosamente offerti da artisti famosi e da “Lisa by Lisa”, mentre scorrono le portate di una cena che rende onore al merito dello chef e dei suoi aiutanti. Ricette rigorosamente territoriali, con saporitissimi ingredienti a kilometro zero, e i vini gloriosi di Merlara: storia del vitigno e bouquet illustrato dal patròn dell'Azienda. Una chiusa da centellinarsi religiosamente....


Caterina Berardi


 

Pubblicato in data 21/07/2011