SABATO 25 SETTEMBRE 2021 00:29
 

Territorio

Revere. ANAMS, "Pila da riso e risicoltura".

Le attività dell'Associazione Nazionale Amici dei Mulini Storici

L'organizzazione di un convegno sul tema “Pila da riso e risicoltura” ad Isola della Scala in collaborazione con il Comune veronese, nell'ambito della prossima Fiera Nazionale del Riso, e l'intensificazione dei rapporti con associazioni scaligere quali la Cooperativa “B Fontanil” e  il Gruppo “ArcobalenArt”.

(mulino sul Po)

 

Queste le priorità dell'Associazione Nazionale Amici dei Mulini Storici, illustrati nella sede di Revere nell'ambito della seconda assemblea generale. L'associazione, creata nel 2011 da Gabriele Setti ed ubicata presso il Palazzo Ducale del paese rivierasco, è volta allo studio ed alla valorizzazione delle strutture molitorie presenti nello Stivale. Stretti sono pure i legami con le  realtà veronesi e rodigine. L'architetto Filippo Mantovani ha infatti tenuto una relazione sulla coltivazione del riso nel territorio mantovano e scaligero, evidenziando particolarmente l'operato delle pile da riso azionate dall'acqua delle risaie. Altro aspetto della trattazione ha riguardato le modifiche dell'habitat rurale virgiliano a causa della produzione del riso e della relativa lavorazione. Un discorso questo su cui ha battuto il tasto il  presidente dell'Ecomuseo di Castel d'Ario spiegando come l'utilizzo all'acqua dei fiumi Po, Mincio, Tione ed Essere dai quali si dipana una fitta rete di canali, abbia contribuito ad una radicale trasformazione della zona  per scopi produttivi. Inoltre - sempre riguardo all'ambito veneto -  è stata programmata tra le altre una visita al mulino-ristorante “Pizzon” di Fratta Polesine, sull'esempio di quelle effettuate l'anno scorso nel Nord e nel Centro Italia. Tra di esse si ricorda in particolare l'escursione al mulino di Chicon a Pavana (Pistoia): in esso il cantautore Francesco Guccini trascorse parte della propria infanzia, e lo utilizzò poi come sala d'incisione; e il suo più recente Cd “L'ultima Thule” contiene anche la canzone “Canzone di notte n°4” dedicata  ai ricordi del tempo in cui il mulino era in attività. Al termine dell'assemblea, i convenuti (un centinaio di persone provenienti oltre che da Lombardia el Veneto anche da Liguria, Piemonte ed Emilia) si sono poi diretti presso la locale sede della Canottieri dove si è tenuto un pranzo inframezzato da altre testimonianze di cultori della materia, tra cui un paio di mugnai in attività, genovesi e scaligeri. E la giornata si è conclusa con una visita guidata al vicino mulino natante, realizzato sul Po, dalla municipalità, una decina d'anni or sono. Alla manifestazione hanno preso parte, inoltre, Gabriele Setti, Luigi Lugaresi e Silvano Bonaiuti (rispettivamente segretario, presidente  e vicepresidente  A.IA.MS.), Sergio Faioni (sindaco di Revere), Eros Giovannini (presidente della Pro Loco), Annalisa Marini (presidente C.T.G. Mantova).

 

(corrispondenza: Roberto Oliani)

 

Pubblicato in data 04/03/2013