GIOVEDÌ 22 AGOSTO 2019 20:42
 

Territorio

"VENETO: SPETTACOLI DI MISTERO"

Al varo la terza edizione: dal 28 ottobre al 4 dicembre 2011

Il Veneto svela i suoi segreti con eventi dedicati alle storie di abbazie, ville, antiche dimore, borghi, castelli e paesi.

 

 

Un ricco panorama di eventi (oltre 30) articola la terza edizione di “Veneto: Spettacoli di Mistero”: vero e proprio festival interamente rivolto a luoghi leggendari e oscuri racconti popolari, vede protagoniste, anche per l'edizione 2011, le Pro Loco aderenti all’Unpli regionale che hanno improntato il progetto (promosso dall’Assessorato all’Identità Veneta della Regione del Veneto) ad un’affascinante realtà fatta di streghe, folletti, lumière, diavoli e spiriti dannati.

 

Nel 2010, ben 80.000 visitatori hanno sperimentata la scoperta di luoghi segreti e misteri di una territorialità a molti sconosciuta. Montagne, isole della laguna, campagne, colline e laghi, non saranno dunque le mete abitudinali e caotiche del turismo di massa ma si trasformeranno in luoghi silenziosi dove, la sola voce, saranno i racconti della tradizione e i loro antichi protagonisti. Anche quest’anno, nell'intero arco di Novembre, un centinaio di località ospiteranno oltre duecento eventi raccolti in un unico calendario scandito da 142 tappe. Artisti di strada, attori, cantastorie, mangiafuoco, danzatori, metteranno in scena spettacoli teatrali, visite guidate, serate di racconto e di lettura, film e rievocazioni in costume, trasformando le vie e le piazze in un mega palcoscenico sotto le stelle. Le ville, i castelli e le antiche dimore della terra veneta saranno i luoghi privilegiati dove svelare le leggende del passato, spesso legate alla tradizione orale.

 

Nell'organico, oltre 5.000 i volontari impegnati nell’organizzazione del Festival. Sessanta Pro Loco, 5 Consorzi e 18 realtà territoriali - comuni, associazioni culturali, e privati – presteranno la loro opera sotto la seconda direzione artistica dello scrittore veneziano Alberto Toso Fei.

 

 

Martedi 25 Ottobre, alle ore 11.30, nella Sala Rossa del Palazzo Scaligero, l’assessore alla Cultura e Identità Veneta Marco Ambrosini e l'assessore al Turismo Ruggero Pozzani, hanno presentato il cartellone veronese della manifestazione “Veneto: spettacoli di mistero 2011”: nata con il patrocinio della Provincia di Verona e promossa dalla Regione del Veneto, ha prevista l'organizzazione delle Pro Loco aderenti all'Unpli regionale.
Erano presenti: Lucia Baltieri, presidente Unpli Verona; Piera Vippani, direttore esecutivo del Festival; i rappresentanti delle Pro Loco di Bovolone, Badia Calavena, Casaleone, Molina e i Consorzi Pro Loco di Verona est, Basso Veronese e Valpolicella.
Ambrosini: “'Veneto: spettacoli di mistero' rappresenta un'iniziativa estremamente valida per alimentare e diffondere, in maniera divertente e originale, la conoscenza della straordinaria e ricca eredità della tradizione veneta, che rappresenta per tutti noi un inestimabile patrimonio culturale e identitario da conservare e tramandare alle nuove generazioni. La manifestazione, giunta con successo crescente di pubblico alla sua terza edizione, è di certo un segnale importante della consapevolezza del valore che, ancora oggi, riveste il passato in cui il nostro presente affonda le radici e della necessità di mantenerne sempre viva la memoria”.
Pozzani: “L'anno scorso a Verona le presenze al Festival sono state 11 mila: un numero considerevole visto che il mese di novembre, solitamente, registra afflussi più bassi. Per questo il mio auspicio è che questa 3^ edizione non solo superi i partecipanti del 2011, ma anche segni il passaggio dalla fase sperimentale a quella di manifestazione consolidata. Ritengo infatti che, con il coinvolgimento di tutti gli enti pubblici e i soggetti deputati alla promozione turistica, la manifestazione possa avere in futuro una ricaduta turistica ancora più significativa, anche attraverso la vendita sia in Italia che all'estero di pacchetti soggiorno legati al mistero”.
Baltieri: “Arrivati alla terza edizione del festival 'Veneto: Spettacoli di Mistero' non posso far altro che complimentarmi con tutti coloro che hanno lavorato per realizzare questa manifestazione così originale e unica. Sono dieci le Pro Loco veronesi coinvolte che, attraverso appassionate ricerche storiche, hanno recuperato spezzoni dimenticati della cultura locale”.
Nell'intervento a rotazione dei delegati delle 10 Pro Loco, Enrica Claudia De Fanti (segreteria Pro Loco Carpanea di Casaleone), introdotta la manifestazione locale in agenda “La Zena de le Strie”, evento di prosa articolato sul reading di leggende filò con giochi e saltimbanchi, nel duplice alternarsi di serata - 12 e 19 Novembre - tra il casaleoneseTeatro K2 e presso la trattoria “Dalla Beppa”, in località Bastione San Michele di Ostiglia) , ha illustrato le modalità realizzative frutto di una strategia vincente, per questo secondo anno di sodalizio associativo, di un ulteriore progetto – ponte. La già preannunciata joint-venture interregionale tra Casaleone ed Ostiglia, sottolinea “l'importanza di instaurare una sinergia commemorativa legata alla preservazione e alla diffusione, soprattutto in ambito giovanile, di quel patrimonio ambientale e storico-culturale legato al mistero proprio dei luoghi e delle genti delle Valli del Tartaro.” . Iniziativa lodevole e destinata a sempre più ampio interagire progettuale che ha avuto il patrocinio del Comune ostigliese e dell'Assessorato alla Cultura e Pubblica Istruzione, nella persona di Ilaria Reggiani.

 

(a cura di Caterina Berardi) 

 

Il vasto programma è visionalibile sul sito www.spettacolidimistero.it

Pubblicato in data 27/10/2011