GIOVEDÌ 18 OTTOBRE 2018 19:40
 

Cinema

Le Giornate della Mostra del Cinema di Venezia

I Film della Settimana della Critica in Veneto, nelle Province autonome di Trento e Bolzano Alto Adige, nella Regione autonoma Friuli Venezia Giulia 24 settembre - 18 ottobre

 

I film della Settimana Internazionale della Critica, sezione autonoma e parallela della Mostra del Cinema di Venezia, che dal 1984 ha selezionato opere prime di registi emergenti poi affermatisi nel panorama cinematografico internazionale, torneranno anche quest’anno nelle sale cinematografiche del Veneto, delle Province autonome di Trento e Bolzano Alto Adige e della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia.

Dal 24 settembre al 18 ottobre prenderà, infatti, il via l’edizione 2018 de “Le Giornate della Mostra del Cinema di Venezia. I Film della Settimana della Critica”, iniziativa realizzata dalla Fice Tre Venezie con il sostegno della Direzione Generale Cinema – Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, della Regione del Veneto, delle Province autonome di Trento e Bolzano Alto Adige e della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia.

«Il progetto, avviato in  Veneto, si è allargato, ai territori limitrofi anno dopo anno raggiungendo un apprezzamento e una partecipazione di pubblico che conferma la qualità di questa iniziativa   – afferma Cristiano Corazzari, Assessore alla Cultura- Regione Veneto, Coordinatore della Conferenza Permanente Assessori Cultura Triveneto e Alto Adige - Iniziativa, fortemente voluta dagli Assessori alla Cultura del Triveneto e Alto Adige e sostenuta dal MiBAC che consentirà al pubblico di fruire di un’offerta culturale di alto livello, che offre l’opportunità di conoscere tendenze originali del panorama cinematografico internazionale e, contemporaneamente, rafforza il ruolo delle sale cinematografiche d’essai che si sono costituite “in rete”».

Saranno 14 le sale cinematografiche in cui sarà possibile anche quest’anno godere delle opere della 33. Settimana Internazionale della Critica. In Veneto sono Il Multisala Italia di Belluno; Il Lux e il Multisala Pio X-Mpx, il Multisala Edera di Treviso, il Cinema Pindemonte di Verona, il Cinema Teatro Mirano di Mirano (Venezia) e il Cinema Odeon di Vicenza. In Friuli Venezia Giulia, il Multisala Visionario di Udine, il Multisala Kinemax di Gorizia, il Multisala Cinemazero di Pordenone e il Cinema Ariston di Trieste. A Trento la rassegna farà tappa al Multisala Astra e al Multisala Modena, mentre, a Bolzano, al Multisala Capitol. Ciascuna proiezione, ad ingresso gratuito, vedrà la presenza in sala di un critico cinematografico.

Una selezione ricchissima di opere che spaziano dal fantasy indiano “Tumbbad” di Rahi Anil Barve e Adesh Prasad all’horror tunisino “Dachra” di Abdelhamid Bouchnak, rispettivamente evento di apertura e chiusura, presentati entrambi fuori concorso. Troviamo anche l’Africa subsahariana, con il film “aKasha” di Hajooj Kuka, una commedia solare strappata agli orrori della guerra civile in Sudan. Sul versante italiano “Saremo giovani e bellissimi”, esordio sulla lunga distanza di Letizia Lamartire, autrice rivelata dalla seconda edizione di Sic@Sic con il cortometraggio “Piccole italiane”. Il cinema francese si presenta con “Bêtes blondes” di Alexia Walther e Maxime Matray, mentre dalla Germania arriva invece “Adam und Evelyn” di Andreas Goldstein, romanzo di formazione sentimentale all’ombra della caduta del muro di Berlino. Il genere documentario è rappresentato da “Still Recording (Lissa ammetsajjel)” di Saaed Al Batal e Ghiath Ayoub, che presenta uno sguardo dall’interno dell’inferno della guerra siriana. Il Montenegro esordisce alla Settimana della critica con “Ti imaš noc (You Have the Night)” di Ivan Salatic, dolente poema sulla scomparsa di un intero mondo. E infine, “M”, l’esordio alla regia della popstar finlandese Anna Eriksson. Alla proiezione dei film verranno affiancate anche le opere della sezione “SIC@SIC” (Short Italian Cinema @ Settimana Internazionale della critica) una selezione di sette cortometraggi di autori italiani non ancora approdati al lungometraggio.

«Un programma così ricco, con proiezioni altamente selezionate fra più di 500 titoli presentati, costituirà la proposta al pubblico del Veneto – dichiara Marco Sartore, Segretario Unione Interregionale Triveneta AGIS - Delegazione FICE delle Tre Venezie - che potrà vedere, all’interno delle Sale d’essai iscritte alla FICE delle Tre Venezie, le opere prime di giovani registi emergenti. Il valore di questo progetto nasce dal felice connubio fra le sale cinematografiche che quotidianamente si impegnano per offrire al loro pubblico “cinema di qualità” ed un prodotto che – oltre ad essere inedito – vuole rappresentare le nuove tendenze della cinematografia mondiale».

La volontà che ha guidato la selezione delle opere dichiara Giona A. Nazaro, Delegato Generale SIC, è stata quella di «tenere alto, possibilmente altissimo, il livello del confronto e della proposta cinematografica, evitando magari le scorciatoie banali per incrementare il piacere, sempre disorientante, della scoperta. Dall’osservatorio che è la Settimana internazionale della critica, il cinema appare come una fucina in piena attività. Le mappe di ieri sono già inutilizzabili. La sfida del presente, però, è irresistibile ed è un privilegio unico poterla accogliere. Non solo: confortati dal successo della precedente edizione (davvero al di là delle aspettative più rosee...) abbiamo cercato di allargare ancora di più – se possibile – l’orizzonte dello sguardo. Tentando così di raggiungere mondi e sguardi che non avevamo ancora l’ambito».

Alla conferenza stampa hanno partecipato anche Franco Montini, Presidente Sindacato Nazionale Critici, Massimo Lazzeri, Presidente ANEC Sezione delle Tre Venezie, Giuseppe Ghigi, coordinatore del decentramento.

  (nella foto da sin, Marco Sartore, Massimo Lazzeri, Cristiano     Corazzari, Franco Montini)

 

 

Per informazioni

Fice Tre Venezie

tel. 049 8750851

fice3ve@agistriveneto.it

Pubblicato in data 07/09/2018