MERCOLEDÌ 26 SETTEMBRE 2018 10:46
 

Cinema

Festival de Cannes 8 - 19 maggio 2018

La giustizia ha deciso: Don Quixote chiude il 71° Festival di Cannes!

L'orizzonte diventa più chiaro per L'uomo che uccise Don Chisciotte di Terry Gilliam. Mercoledì 9 maggio 2018, il Tribunale ha respinto la richiesta di Paulo Branco e della sua società di produzione Alfama Films Production di vietare la proiezione del film nella notte di chiusura del Festival di Cannes di sabato 19 maggio.

Paulo Branco e la sua società di produzione Alfama Films Production sono quindi logicamente licenziati per il loro risarcimento danni verso il Festival del Cinema di Cannes e non hanno esitato a denigrare sulla stampa e sui social network, affermando che i suoi organizzatori non avevano il diritto di selezionare L'uomo che uccise Don Chisciotte per presentarlo al pubblico di Cannes.

I tentativi di intimidazione orchestrati da Paulo Branco e da suo figlio avvocato, sono stati quindi inutili. Il giudice che ha ascoltato la domanda di provvedimenti provvisori ha appena confermato che, contrariamente a quanto affermato dai signori Branco, tra gli altri attacchi diffamatori e ingannevoli, il Festival di Cannes non si è mai posto al di sopra della legge.

Il Festival di Cannes, che si è ripetuto in questa iniziativa, che si è sempre schierato dalla parte dei creatori, è lieto di notare che la giustizia autorizza la proiezione di un'opera che sa quanto fosse importante per il suo regista affinché si potesse finalmente presentare al pubblico.

Siamo molto contenti che questo film unico, e per certi versi così doloroso nella carriera del grande artista Terry Gilliam, sia presentato per la prima volta di fronte a giornalisti, frequentatori di festival e professionisti di tutto il mondo riuniti nella Grande Sala Lumière.

Il cinema ha riacquistato i suoi diritti. Il Festival è uno spazio unico per la libertà. Rimarrà così.

Pubblicato in data 13/05/2018